Tangeri, la Porta Chiusa a Chiave

Sul traghetto della compagnia marittima Balearia gli emigranti che tornano a casa invadono il lungo pontile. Parlano forte, animatamente. Sono tutti uomini. Le donne, invece, siedono in coperta, e non parlano. I marmocchi corrono e gridano. La giornata è molto calda.

Oltre agli emigranti marocchini qualche famiglia spagnola, comitive di tedeschi di mezz’età, due svedesi a petto nudo a prendere il sole. Al porto di Tangeri, dopo aver sbrigato le formalità doganali, tutti i nostri compagni di traversata scompaiono.

Continua la lettura di “Tangeri, la Porta Chiusa a Chiave”